Briosco:
Salone Zuccarelli a Villa Medici Giulini

Itinerari da Villa Medici Giulini
VIAGGIO MUSICALE IN LOMBARDIA

Primo giorno: Visita ad una collezione privata di strumenti musicali in Brianza e alle Ville nei dintorni
Villa Medici contiene una delle più importanti collezioni di strumenti privati a tastiera, tutti in grado di suonare perfettamente. Le Ville intorno sono esempi di splendida architettura barocca ed erano sedi di concerti nei tempi passati.
La visita di tali proprietà è eccezionale, in quanto sono normalmente chiuse al pubblico.
- Visita della Villa Antona Traversi a Meda, originariamente un monastero, che racchiude nel suo complesso una chiesa affrescata da Luini e dai suoi allievi. Nella sua struttura architettonica e nei dipinti ricorda il Monastero di San Maurizio a Milano.
- Visita di Villa Perego a Cremnago. La villa è un capolavoro del Piermarini, come il Teatro alla Scala e la Villa Reale di Monza. Da ammirare la splendida scalinata che unisce il giardino all’italiana al parco panoramico. La cappella contiene un importante affresco del Bergognone. Nella Villa ci sono due fortepiani appartenenti da sempre alla famiglia Perego.
- Colazione al ristorante “La Corte” a Lurago d’Erba, in un’antica fattoria.
- Visita di Villa Sormani, vicina al ristorante. La villa fu costruita nel 1783 e offre una magnifica vista sul paesaggio lombardo dalla cima della collina.
- Visita della Chiesa di S. Maria alla Noce, dove, sino all’inizio del XIX Secolo si teneva il tradizionale mercato dei bachi da seta.
- Rientro a Villa Medici.
- Visita della collezione di strumenti antichi, illustrata da un artista che suonerà fortepiani e organi, ricreando l’atmosfera dei suoni perduti.
- Visita della Cappella privata.
- Cena in stile lombardo nella grande cucina storica della Villa.

Secondo giorno: Visita alla casa natale di Donizetti e ai palazzi privati di Bergamo
Arrivando a Bergamo si sale alla città alta.
- Visita alla Piazza Vecchia con la Chiesa di S. Maria Maggiore, il Battistero e la Cappella Colleoni.
- Si prosegue poi con la visita alla casa natale di Donizetti, in Via Borgo Canale.
- Si visita poi Palazzo Terzi, di proprietà privata, aperto solo per visite particolari.
- Colazione, a Bergamo alta, al ristorante “L’Agnello d’Oro”, in Via Gombito 22.
Il ristorante è famoso per la tipica cucina bergamasca.
- Visita a Palazzo Moroni, con la collezione privata di dipinti.
- Visita a Palazzo Agliardi. I tre palazzi: Terzi, Moroni e Agliardi sono considerati tre gemme dell’architettura lombarda e sono estremamente importanti per le collezioni di arredi e di dipinti.
- Visita dell’Accademia Carrara, con i quadri di Lorenzo Lotto.
- Ritornando a Villa Medici, sosta a Bussero, a Villa Sioli, per ammirare il giardino e il salone della musica. I proprietari offriranno un tea-break in stile lombardo.
- A Villa Medici concerto con una cantante che canterà arie d’opera e romanze accompagnata da un pianista.
- Cena alla “Taverna degli Artisti”, nella Villa Borromeo a Costa Lambro, a pochi chilometri da Villa Medici .

Terzo giorno: Visita al Teatrino della Villa Reale di Monza, alle “Case-Museo” di Milano vicino alla Scala
Da Villa Medici si raggiunge Monza, con una sosta al Battistero di Agliate, dell’anno 1000. E’ uno dei più antichi monumenti della Lombardia.
- Visita del Duomo di Monza, interamente affrescato, con una guida che illustrerà il monumento.
- Visita del Teatrino di Corte e della Cappella Reale, aperti per l’occasione. La Cappella Reale ha un magnifico organo dell’Antegnati. Entrambi fanno parte del complesso della Villa Reale, costruita da Piermarini.
- Colazione al “St. George Premier”, l’antica fagianaia nel parco della Villa Reale, con una lezione di cucina lombarda sul “risotto alla milanese”
- Nel pomeriggio partenza per Milano. Visita alle “Case-Museo” rappresentate dal Museo Poldi Pezzoli, celebre pinacoteca, e dal Museo Bagatti Valsecchi. Entrambi i musei sono vicini al Teatro alla Scala.
- Visita al Monastero di San Maurizio in Corso Magenta, con i dipinti di Bernardino Luini, il più importante allievo di Leonardo. Nel coro della Chiesa, tutto affrescato, è custodito uno dei più importanti organi lombardi, costruito da Antegnati.
- Shopping in centro.
- Rientro a Villa Medici.
- Concerto nella sala dell’organo, con un artista che eseguirà delle musiche sugli organi della collezione.
- Cena di gala in stile lombardo nel salone da pranzo.